www.al-anon-areavenetoest.it

  • Pieno Schermo
  • Schermo Largo
  • Schermo stretto
  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione base caratteri
  • Diminuisce dimensione caratteri

Lettera di presentazione Al-Anon/Alateen Italia

Stampa

Al-Anon Italia-lettera-di-presentazione-apr2014

 


 

Quanto sopra riprodotto è, in realtà, un'immagine della lettera di presentazione. Per evitare problemi di lettura nel caso  insorgano difficoltà di apertura del file.immagine, ripetiamo di seguito il testo anche in forma piana.

Il bere compulsivo di un familiare o un amico non colpisce solo l'individuo, ma coinvolge l'intero gruppo familiare.

Chiunque condivida l'esistenza o la vicinanza con un bevitore problematico vive in uno stato di continuo e profondo disagio, di ansia, di vergogna e di grande solitudine, perché non sa mai se,  e quanto berrà, di paura qualora il soggetto sia anche violento.

A tali aspetti di carattere psicologico se ne associano molto spesso altri di ordine pratico ed economico, sempre negativi.

Seppure in modi diversi, quindi, chi vive a contatto con un bevitore problematico ha bisogno di un recupero, tanto quanto chi ha il problema con l'alcol , e quando sarà riuscito a trovare una certa dose di equilibrio avrà anche l'opportunità di svolgere un importante ruolo nell'agevolare il recupero del familiare e/o di un amico .

A tale scopo è sorta l’Associazione dei

GRUPPI FAMILIARI AL-ANON per familiari e amici di bevitori problematici

ALATEEN, parte integrante di AL-ANON, é per familiari e amici adolescenti di bevitori problematici

AL-ANON, si è costituita ufficialmente negli USA nel 1951, ed ora conta circa 25.200 gruppi AL-ANON di cui circa 1700 gruppi ALATEEN distribuiti in 115 paesi nel mondo. In Italia opera dal 1976, con circa 350 che spesso sono paralleli a quelli dell’ associazione  A.A. Alcolisti Anonimi, ma assolutamente autonomi da loro; infatti, possono essere frequentati indipendentemente dalla scelta di recupero del bevitore..

L'unico requisito per far parte di AL-ANON - ALATEEN è di avere un parente o un amico per cui l'alcol sia divenuto un problema.

Non vi sono quote da pagare: i gruppi sono autonomi e si autofinanziano.

Per Statuto e Tradizione i gruppi non possono accettare sovvenzioni dall'esterno, nemmeno dalle Istituzioni.                                                                                                    L'anonimato è inteso come discrezione e tutela dei membri e dei loro familiari/amici che hanno problemi con l’alcol

I gruppi AL -ANON/ ALATEEN si riuniscono per discutere dei problemi che nascono dalla convivenza o vicinanza con un bevitore problematico. Solo la condivisione di esperienze comuni e la solidarietà che si incontra nel gruppo permettono di affrontare meglio le difficoltà del vivere con il problema del bere compulsivo.

Aggiornato 09/2013

AI-Anon/Alateen per familiari ed amici di  bevitori problemati

AI-Anon/Alateen per familiari ed amici di bevitori problematici

Numero verde    800.087.897