www.al-anon-areavenetoest.it

  • Pieno Schermo
  • Schermo Largo
  • Schermo stretto
  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione base caratteri
  • Diminuisce dimensione caratteri

I Genitori

Stampa

La disperazione di una madre con un figlio alcolista.

Mani genitore-figlioMio figlio è un alcolista. Lo dico senza rabbia, senza risentimento, senza autocommiserazione. Lo dico con comprensione, con amore e accettazione, come se dicessi che mio figlio è un diabetico. Lo dico perché è un fatto su cui non ho assolutamente alcun controllo.

Ha cominciato ad avere problemi con l'alcool quando aveva quindici anni, ma è riuscito a prendere un diploma e andare all'università con una borsa di studio. Si distingueva nel campo che aveva scelto, però man mano che i suoi problemi o la sua incapacità ad affrontarli aumentavano, aumentava anche il suo consumo di alcool. Egli passò tre volte da una università all'altra, ma non riuscì mai a laurearsi. Per tutti questi anni la storia è stata la stessa: speranza, progresso, qualche successo, ricadute, fallimenti, disperazione.

Ma con l'aiuto di Al-Anon ho imparato che non mi devo sentire imbarazzata, qualsiasi cosa egli faccia. Ho imparato che devo lasciarlo andare con amore. È quello che faccio.

Ma anche questo devo dire. Avendo imparato a credere che l'alcolismo è veramente una malattia, non detesto mio figlio quando sta male come non lo detestavo quando ha avuto la polmonite, o un attacco di cuore.

Ho imparato a rimettere le mie ansie e mio figlio al mio Potere Superiore, e a vivere un giorno alla volta.

Per mezzo di Al-Anon ho trovato pace nei miei pensieri: non sarò mai più incatenata a quel pozzo di disperazione che ho conosciuto prima.

 

 

Luciana

Al-Anon ti può aiutare?

Storie diverse unite da un comune Problema