www.al-anon-areavenetoest.it

  • Pieno Schermo
  • Schermo Largo
  • Schermo stretto
  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione base caratteri
  • Diminuisce dimensione caratteri

Al-Anon: presentazione sintetica

Stampa

In questa pagina trovi una sintetica presentazione dell'Associazione. Con 1 click sulla prima immagine: potrai scorrere una breve sequenza di schede (ingrandite) che ti daranno una concisa panoramica di Al-Anon.

Sotto le immagini viene riportato un testo per ampiare la presentazione dell'Associazione.

Per gli approfondimenti, le testimonianze, gli eventi, gli indirizzi e i numeri telefonici dei Gruppi attivi nell'Area Veneto Est, se lo desideri,  naviga poi nelle altre pagine del sito.

NB: per far scorrere le schede, nel tuo browser deve essere già  installata una versione recente di Java (questa nota vale solo per lo "scorrimento" delle slide).


 


COMMENTO ALLE SLIDES DI PRESENTAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE “GRUPPI FAMILIARI AL-ANON”

1) Riassumiamo ciò che i Gruppi Familiari Al-Anon, con la loro esperienza acquisita in 65 anni di attività in tutto il mondo, affermano sui danni che l'alcolismo provoca nell'ambito familiare.

2) Alcolismo malattia della famiglia.

  • L'alcolismo distrugge chiunque abbia un rapporto affettivo e viva a stretto contatto con il bevitore problematico.
  • Il familiare vive sentimenti di ansia, paura, solitudine, disperazione, con perdita del proprio equilibrio, sviluppa o prova sentimenti di rabbia, risentimento, rancore, a volte violenza peggiorando il clima familiare.
  • Ruoli e rapporti familiari si alterano profondamente, sconvolgendo l'intera famiglia.

3) Nascita dell'Associazione.
Nel tentativo di dare una risposta e un aiuto a queste persone e a questi problemi, nascono nel 1951, negli Stati Uniti d'America, i “Gruppi Familiari Al-Anon” che, utilizzando il metodo di recupero di Alcolisti Anonimi, provano a dare una risposta ai bisogni dei familiari dei bevitori problematici.

4) Il metodo di recupero Al-Anon.
Il metodo di recupero si basa sul Programma Spirituale dei Dodici Passi, Dodici Tradizioni e Dodici Concetti che i membri sono invitati a seguire per ottenere un progressivo recupero. Utilizzando questi strumenti che propongono un percorso di cambiamento dei propri atteggiamenti e delle proprie reazioni emotive, i familiari si concentrano su se stessi e distolgono l'ossessiva attenzione dal bevitore problematico e dai suoi comportamenti disturbati iniziando, con questo distacco, un lavoro di trasformazione.
Il metodo di recupero Al-Anon mira alla ricostruzione emotiva e spirituale della persona ed alla riconquista della propria individualità.
Grazie ad Al-Anon i membri trovano una rete di persone e relazioni con nuovi amici ai quali rivolgersi nei momenti di difficoltà con il bevitore problematico (sia egli in recupero oppure no) e questo aiuto e sostegno è offerto a qualsiasi ora del giorno e della notte, a seconda del bisogno di ciascuno.

5) Il gruppo.

  • Oltre all’invito ad applicare questo metodo a se stessi, nel gruppo si svolge un lavoro di condivisione del programma con gli altri membri che mettono in comune le proprie esperienze le difficoltà, le ricadute nei vecchi atteggiamenti, i dubbi che sorgono sulla correttezza di comportamenti, spesso contrastanti con la cultura e il concetto di amore assimilato nella propria famiglia di origine, ma necessari nel rapporto con il bevitore problematico, ed anche i risultati positivi ottenuti.
  • In gruppo si condivide la forza che viene dalla conferma che certe scelte sono giuste e necessarie in alcune circostanze, perché l'esperienza degli altri e di migliaia di membri Al-Anon in tutto il mondo conferma l’efficacia del programma.
  • In gruppo si condivide la speranza che nuovi comportamenti daranno migliori risultati sia nel rapporto con il bevitore problematico, sia per un recupero personale di fiducia e serenità.
  • Il gruppo viene autogestito senza la presenza di professionisti o facilitatori. Un membro a turno coordina le riunioni.


6) Le riunioni

  • Ogni gruppo ha giorni e orari propri
  • Ogni membro è libero di partecipare alle riunioni di qualsiasi gruppo in tutto il mondo.
  • Sono presenti gruppi su tutto il territorio nazionale ed estero con diverse locazioni.
  • Le riunioni si tengono a porte chiuse osservando il principio dell'anonimato.
  • Il gruppo può organizzare riunioni speciali aperte all'esterno e dimostrative per professionisti.
  • Tutti i membri possono fare servizio per l'Associazione in base alle proprie capacità ed esperienze sia a livello locale che nazionale. Il servizio è considerato essenziale per il recupero personale.

7) Letteratura: unico linguaggio
Tutta la letteratura prodotta da “Gruppi Familiari Al-Anon” negli Stati Uniti è tradotta in più di 30 lingue, viene aggiornata periodicamente e/o pubblicata nuova letteratura per approfondimenti su tematiche richieste.

  • Rappresenta il supporto fondamentale al programma personale di recupero e viene usata sia individualmente che come supporto di base per l’approfondimento e la discussione nelle riunioni di gruppo
  • In Italia si pubblica il periodico “Incontro” che raccoglie le testimonianze dei membri italiani su vari argomenti di programma. Il periodico è considerato una riunione di gruppo tascabile.

8) Anonimato
L'anonimato tutela noi stessi, gli altri membri, il bevitore problematico e le rispettive famiglie.
E’ inteso come:

  • anonimato anagrafico: solo il nome, nessun cognome,
  • socio-culturale: nessun riferimento ad estrazione sociale, orientamento religioso o politico, attività lavorativa, residenza e qualsiasi dato personale,
  • lasciamo fuori della porta tutto ciò che non è alcolismo.

L'anonimato è un principio e un valore per l'Associazione, perché mette i membri democraticamente sullo stesso piano, tutti uguali di fronte al problema comune che li unisce.


9) Autofinanziamento.
“Gruppi Familiari Al-Anon” è un'Associazione di auto-mutuo-aiuto senza scopo di lucro.
Si autofinanzia con il contributo volontario e anonimo dei propri membri.
Per Statuto e Tradizioni non chiede né accetta finanziamenti e contributi dall'esterno.
L'autonomia economica dà all'Associazione libertà da condizionamenti ed influenze esterne.


10) Struttura a livello Nazionale e Mondiale.
In 65 anni di vita l 'Associazione Gruppi Familiari Al-Anon si è diffusa in 133 paesi del mondo, dando vita a più di 25.000 gruppi Al-Anon e a 1700 gruppi Alateen.
In Italia l'Associazione è presente dal 1976 con 350 gruppi attivi su tutto il territorio nazionale.

11) Alateen
Alateen è parte integrante dei Gruppi Familiari Al-Anon e si rivolge ai minori e agli adolescenti la cui vita è stata condizionata dall’alcolismo di un membro della famiglia o di un amico.
Nelle riunioni Alateen si applica il programma spirituale di recupero Al-Anon/Alateen e
si utilizza la Letteratura Alateen, realizzata con esperienze di giovani della loro età.


12) Anche i gruppi Alateen si riuniscono a porte chiuse, possono parteciparvi solo i membri Alateen e gli sponsor di gruppo Alateen che siano accreditati attraverso le Procedure di sicurezza in Alateen della propria Area.
Nelle riunioni Alateen si osserva l’anonimato, esattamente come nelle riunioni Al-Anon.


13) Rapporti con l'esterno
L’Associazione “Gruppi Familiari Al-Anon” è sempre disponibile a dare il proprio contributo di pubblica informazione dovunque sia necessario e a collaborare con:
Strutture sanitarie pubbliche e private.
Centri socio sanitari.
Scuole di ogni ordine e grado.
Parrocchie.
Mass-media (giornali, radio, tv, ecc.)
Seminari e Convegni
Istituzioni in genere.
L’Associazione ha attivato il Numero Verde 800 087 897 dove si possono ricevere informazioni sui gruppi di tutta Italia.
I professionisti possono chiamare il numero dell’Ufficio dei Servizi Generali a Milano:
02 58018230 .
o consultare il sito: www.al-anon.it

14) Conclusioni
L’Associazione “Gruppi Familiari Al-Anon” ritiene che la propria esperienza per il recupero dei familiari di bevitori problematici sia una risorsa e una risposta al problema a livello mondiale che meriti di essere fatta conoscere sempre di più.
Il recupero dagli effetti dell'alcolismo di un familiare è un processo che si sviluppa in tempi personali molto diversi e l’Associazione è una risorsa a costo zero per la collettività.
Gli effetti “collaterali” del programma sono: ritrovata gioia di vivere, nuove energie in tutti i campi della vita, da quella privata a quella pubblica, nuove amicizie. Soprattutto una ritrovata coscienza di sé e del proprio valore come individui che hanno il diritto di desiderare una vita migliore.